Petti di pollo limone e zenzero

Ieri sera non avevo voglia di sbattermi un granché in cucina e come se non bastasse neanche il frigo aveva un granché da propormi. Sostanzialmente c’era un petto di pollo, abbandonato lì sul ripiano, e qualcosa nel cassetto delle verdure, tipo limone, zenzero, rape rosse precotte e sottovuoto, qualche erba aromatica… “Vabbè – mi sono detta – rassegnati. Niente gourmet. Prepara qualcosa di veloce e sfizioso e domani fila a fare la spesa” Il pollo al limone e zenzero è un secondo piatto semplicissimo e relativamente veloce. Il limone fa perdere alla carne quell’odore caratteristico che io detesto; lo zenzero le conferisce una nota pungente e la rende meno banale. Ecco come lo faccio io…

Ingredienti per 4 persone
  • 1 kg di petto di pollo
  • 2 limoni bio
  • qualche fetta di zenzero fresco
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • sale fino q.b.
  • olio EVO
  • pepe rosa q.b., per decorare
Preparazione

Tagliate il petto di pollo a bocconcini e mettetelo in una ciotola con 1 centimetro di zenzero fresco sbucciato e grattugiato, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva e il succo di 2 limoni non trattati. Se volete, potete aggiungere anche un po’ di scorza di limone grattugiata, dopo averla lavata per bene. Aggiustate di sale, mescolate per amalgamare il tutto e fate marinare per almeno 2 ore (4 è meglio). Trascorso questo tempo, togliete sia i limoni che lo zenzero e mettete la carne in un sacchetto di carta fata. Riponete il sacchetto in una teglia sufficientemente capiente e infornate, stando attenti che la carta fata non tocchi le pareti (il sacchetto si gonfierà e se tocca le pareti fonde). Cuocete per 40 minuti a 180°C. Ritirate la teglia dal fuoco e lasciate raffreddare prima di aprire il sacchetto. Prendete un tegame, versateci il sugo di cottura del pollo, unite un cucchiaio di fecola di patate e mettete sul fuoco ad addensare. Disponete i bocconcini su un piatto da portata oppure serviteli in ceramiche monoporzione come ho fatto io, guarnendo con la salsa ottenuta e qualche seme o bacca colorata (papavero, pepe rosa) o qualche rametto di erbe aromatiche (salvia, rosmarino, prezzemolo…)

Consigli
  1. Le carni bianche rimangono più morbide se le inserite nel forno quando è ancora freddo
  2. La carta fata è uno strumento eccezionale per la cottura in forno: migliora la cottura dei cibi, rispetta i principi nutrizionali degli alimenti, valorizza la presentazione dei piatti in tavola. Inoltre, le analisi chimico-fisiche ne hanno dimostrato la sua compatibilità con gli alimenti e la sua resistenza da -30°C a 220ºC senza subire alterazioni.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.