Linguine alla rapa rossa con capperi e acciughe

Lunedì mattina, alla macchinetta del caffè, la mia collega nonché super-amica Ughetta mi fa vedere la fotografia di un piatto di spaghetti che ha mangiato in un agriturismo dell’Appennino romagnolo. “Guarda!” – mi fa, tutta entusiasta – “Sono rossi! Ma proprio rossi-rossi. E il bello è che il rosso non è nell’impasto. E’ fuori. Poi però secondo me è anche un po’ dentro, perché si vede. Capito?” Capito mica tanto. Anzi: proprio nulla, e non so se è colpa del caffè che non è ancora entrato in circolo o della spiegazione. Poi mi dice “Dice che li fanno con la rapa! Ma la rapa non è bianca?” Ok, capito. Ughe, sono spaghetti alla rapa. Rapa rossa, per la precisione. E niente, ho avuto la prova che questo primo piatto, veloce da realizzare e insolito al palato, è – a quanto pare – ancora poco conosciuto e riscuote un grande successo. La rapa rossa (anche detta barbabietola rossa, o barbabietola da orto) è un ortaggio economicissimo, facilmente reperibile sul mercato, anche precotto al vapore e in confezioni sottovuoto, cosa che accorcia i tempi di preparazione. Ughe, ecco come li preparo, così non puoi dire che non ti insegno nulla.

Ingredienti per 4 persone
  • 300 g. di linguine
  • 4 piccole barbabietole rosse già cotte
  • 2 spicchi d’aglio
  • peperoncino piccante q.b.
  • olio EVO
  • 4 acciughe
  • sale fino q.b.
  • capperi q.b.
  • germogli di ravanello per decorare
Preparazione

In una padella mettete a scaldare un fondo d’olio EVO insieme a due spicchi di aglio in camicia e un peperoncino piccante. Aggiungete le acciughe. Togliete aglio e peperoncino. Nella stessa padella mettete le rape rosse tagliate a dadini, salate e fate saltare il tutto. Mentre il sugo si cuoce, mettete a bollire una pentola d’acqua salata e cuocete le linguine tenendoli molto indietro. Frullate le rape fino a ottenere una crema omogenea. Risottate le linguine in padella e finitele di cuocerli ‘al dente’ utilizzando la crema di rape e un po’ di acqua di cottura, in modo che rilascino l’amido e leghino per bene. Impiattate, aggiungendo qualche cappero e dei germogli di ravanello. Servite subito. La pasta verrà rossa, ma rossa-rossa proprio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.