Rosette gamberi e limone con sugo di carciofi

Le rosette al forno sono una ricetta tradizionale a base di pasta fresca all’uovo, besciamella e prosciutto cotto. Nonna ne preparava delle teglie enormi da servire ai pranzi delle feste (Natale, Pasqua, ecc.) in alternativa alle “solite” lasagne. Ho avuto un’infanzia felice, lo so! Le diatribe attorno alle rosette non son poche: sono di origine romagnola (dove si chiamano nidi di rondine) o emiliana? E se sono di origine emiliana, sono tradizionali bolognesi o modenesi? L’altezza della rosetta deve essere di 3-4 cm. o di 6-7 cm? I “petali” della rosetta vanno tagliati, oppure no? Al di là dei quesiti ai quali non so dare risposta, è certo che le rosette sono un primo piatto delizioso e di grande effetto. Non vi propongo la ricetta originale, ma una variante, realizzata con un ripieno di gamberi, ricotta e scorza di limone grattugiata abbinata a un sugo di carciofi. Ecco dosi per tre persone e le fasi di preparazione…

Prima di tutto ho preparato il sugo ai carciofi con:

  • 2 carciofi
  • 1 limone bio
  • 4 rametti di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • olio di semi di girasole q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • acqua calda

Con le mani cosparse di succo di limone, ho pulito i carciofi, tagliando le punte ed eliminando le foglie esterne più dure fino ad ottenere solo i cuori di foglie chiare e tenere. Li ho tagliati a metà, ho eliminato il fieno, li ho tagliati a spicchi e li ho messi a bagno in acqua fredda acidulata con succo di limone. Ho pulito anche la parte alta dei gambi, togliendo l’esterno, più coriaceo, con il pelapatate. Li ho affettati a dadini e li ho messi nell’acqua acidulata. Ho lavato il prezzemolo, ho tenuto solo le foglie e le ho tagliate fini a coltello. In una padella antiaderente ho messo a imbiondire l’aglio in camicia nell’olio, poi ho unito gli spicchi e i gambi dei carciofi e li ho fatti saltare a fuoco vivo per un paio di minuti. Ho abbassato il fuoco, aggiunto un mestolo di acqua calda, sale, pepe e ho proseguito la cottura coperto per 10-15 minuti circa. A cottura ultimata ho eliminato l’aglio e aggiunto il prezzemolo tritato.

Poi, ho preparato il ripieno di gamberi, ricotta e limone con:

  • 200 gr di gamberi argentini
  • 1 bicchierino di brandy
  • sale e pepe bianco q.b.
  • 250 gr di ricotta mista (pecora e mucca)
  • prezzemolo tritato q.b.
  • la scorza grattugiata di 1 limone bio
  • olio di semi di girasole q.b.

In una padella antiaderente ho saltato la polpa dei gamberi con l’olio e poi ho sfumato col brandy. Ho regolato di sale e pepe. Quando la polpa si è raffreddata, l’ho frullata col mini-pimer, poi ho unito la ricotta setacciata, la scorza di limone e il prezzemolo tritato. Ho tenuto da parte in frigorifero.

Infine, ho preparato la pasta fresca all’uovo con:

  • 2 uova
  • 200 gr di farina 0

Ho preparato la pasta all’uovo, e dopo il riposo, ho tirato una sfoglia un po’ grossa (2 mm circa). Ho tagliato 3 strisce di circa 21 cm x 10 cm (in alternativa, potete comprare una confezione di pasta fresca all’uovo, di quelle presenti nel banco frigo dei supermercati). Le ho scottate in acqua salata bollente per 30 secondi e le ho riposte stese su un canovaccio pulito. Ho farcito ognuna delle tre sfoglie con 1/3 della farcia, poi le ho arrotolate su se stesse ‘a cannellone’ e da ogni cannellone ho ricavato 3 girelle alte 7 cm. Ho adagiato le rosette in una pirofila da forno imburrata, una addossata all’altra, ho fatto piccoli tagli del bordo superiore con le forbici e le ho spennellate con un po’ di olio e bagnate con un po’ di latte. Le ho passate in forno a 180° per 25/30 minuti. Ho impiattato le rosette ancora calde con a fianco gli spicchi e la dadolata di gambi di carciofo.

Con questa ricetta salata partecipo alla Sfida degli ingredienti di marzo di “Sei in cucina – Il gruppo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...