Polpo alla siciliana

Secondo piatto di pesce leggero e saporito è il polpo bollito alla siciliana, di cui esistono tante versioni ‘originali’ e ‘tradizionali’ quanti sono i cuochi che lo cucinano, un po’ come succede per il ripieno dei tortellini qui in Emilia 😀 Se fate una ricerca sul web troverete di tutto: ricette semplici, in cui il polpo è condito con sale, olio, limone e prezzemolo, e preparazioni elaborate, che aggiungono al polpo sedano, zucchine, carote, cipolle, peperoni rossi, ravanelli, olive e capperi. A me piace la classica via di mezzo, cioè cuocere il polpo con gli aromi, condirlo con la riduzione dei succhi di cottura e accompagnargli sedano e carota croccanti. Semplice, colorato, gustoso: impossibile sbagliare…

Ingredienti per 4 persone

  • un polpo da 800 gr.
  • 2 carote
  • 2 coste di sedano verde
  • 3 spicchi di aglio
  • 3 foglie di alloro
  • 1 limone bio
  • 1 bicchiere di tè allo zenzero (non zuccherato) oppure di acqua calda
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato grossolanamente
  • sale e pepe q.b.
  • olio EVO q.b.

Prima di tutto compriamo il polpo, possibilmente senza farci fregare: i polpi hanno due file di ventose sui tentacoli, sennò son moscardini. Che polpo compriamo: fresco o decongelato? Sono d’accordo che i polpi freschi non li batte nessuno, ma c’è una cattiva notizia: in città sono praticamente introvabili. La buona notizia è che per preparare un’insalata di polpo vanno bene anche i polpi congelati, che oltretutto presentano due vantaggi: sono già puliti del becco, della sacca d’inchiostro e delle membrane e il processo di decongelamento li sfibra rendendoli più morbidi. Ultimo consiglio: non comprate pezzature oltre il chilo, sennò saranno per forza duri!

Siamo a casa. Prendiamo la pentola a pressione. Mettiamo un velo di olio EVO, aggiungiamo 3 foglie d’alloro, 2 spicchi di aglio, un po’ di scorza di limone e lasciamo andare a fuoco basso per 2-3 minuti. Nel frattempo prepariamo un bicchiere di tè verde allo zenzero (senza zuccherarlo, ovviamente) che darà al polpo un gusto fresco e piccantino (altrimenti basta un bicchiere di acqua calda). Mettiamo il polpo in pentola e bagniamo col tè. Chiudiamo, alziamo la fiamma vivace, aspettiamo il sibilo, abbassiamo la fiamma al minimo, dopo circa 25 minuti, spegniamo. NON sfiatiamo la valvola e NON apriamo la pentola, finché non sarà fredda al tatto: in questo modo, il polpo cuocerà ancora un po’, riassorbirà una parte dei succhi di cottura e rimarrà tenero. Quando il polpo è freddo, togliamolo dalla pentola e teniamolo da parte in frigorifero. Filtriamo i succhi di cottura e mettiamoli a stringere sul fuoco medio. Aggiustiamo di pepe e limone, se serve. Lasciamo raffreddare.

Intanto puliamo le carote e il sedano tuffandoli in acqua e ghiaccio per renderli croccanti. Scoliamoli e mettiamoli in una coppa con uno spicchio di aglio schiacciato, sale, pepe, olio EVO e succo di un limone. Lasciamo riposare.

E’ ora di comporre tutto: disponiamo le verdure in un piatto da portate, tagliamo il polpo grossolanamente e disponiamolo sulle verdure. Prima di servire, condiamolo con la riduzione del succo di cottura e spolveriamo con prezzemolo tritato.

Et voilà…

Annunci

2 pensieri riguardo “Polpo alla siciliana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...