La pinza bolognese

Negli anni ’80, a casa Fughelli, la colazione dei campioni non prevedeva né i cereali soffiati – magnèr par galéin, secondo mio nonno – né pane & Nutella – che non si sa cosa c’è dentro, a detta di mia nonna. Io e mio fratello venivamo invece rimpinzati di pinza bolognese accompagnata da latte e Nesquik oppure tè oppure da… Continua a leggere La pinza bolognese

Zuppa inglese (o zuppa emiliana?)

Quando mi sono sposata, un amico di mio babbo, Luciano al strazarol (cioè il rigattiere) mi regalò un vecchio libro di ricette intitolato La cucina di Bologna. Si tratta di un’opera in tre tomi di grande formato, rilegati in pelle rossa e serigrafati in oro, per un totale di 960 pagine patinate. 😛 Un “oggettino” discreto e… Continua a leggere Zuppa inglese (o zuppa emiliana?)

Torta antica al caffé

Dovete sapere che per 10 lunghi, gloriosi anni ho lavorato in biblioteca a Camposanto, un comune della bassa modenese languidamente addossato alle rive del Panaro, che sorge là dove le province di Modena, Ferrara e Bologna sono costrette a darsi la mano. Quando lo raccontavo in giro, la maggior parte delle persone sgranava gli occhi… Continua a leggere Torta antica al caffé

Cheesecake ricotta e amarene in vasetto

Io e mia mamma raramente la vediamo allo stesso modo. Ad esempio, lei dice che sono una gran paracula, ma a me non sembra proprio. Piuttosto, so cogliere al balzo le opportunità che sono alla mia portata e cerco sempre di ottenere il miglior risultato col minimo sforzo. Che male c’è? Vi racconto cosa è… Continua a leggere Cheesecake ricotta e amarene in vasetto

Tenera è la tenerina

Ieri pomeriggio è passato a trovarmi mio cugino Luca. Tecnicamente non so se è corretto dire “mio cugino” perché Luca è il nipote-della-sorella-di-mia-nonna Idima, ma, in ogni caso, la parentela c’è e per molti anni è stata strettissima. Adesso ci vediamo solo QUALCHE volta approfittando delle festività e in occasione di trasferte di lavoro. QUELLE… Continua a leggere Tenera è la tenerina