Cheesecake ricotta e amarene in vasetto

Io e mia mamma raramente la vediamo allo stesso modo. Ad esempio, lei dice che sono una gran paracula, ma a me non sembra proprio. Piuttosto, so cogliere al balzo le opportunità che sono alla mia portata e cerco sempre di ottenere il miglior risultato col minimo sforzo. Che male c’è? Vi racconto cosa è… Continua a leggere Cheesecake ricotta e amarene in vasetto

Tenera è la tenerina

Ieri pomeriggio è passato a trovarmi mio cugino Luca. Tecnicamente non so se è corretto dire “mio cugino” perché Luca è il nipote-della-sorella-di-mia-nonna Idima, ma, in ogni caso, la parentela c’è e per molti anni è stata strettissima. Adesso ci vediamo solo QUALCHE volta approfittando delle festività e in occasione di trasferte di lavoro. QUELLE… Continua a leggere Tenera è la tenerina

Cookies con fiocchi di avena e uva passa

Autunno sinonimo di uvetta o uva passa, un nome generico che comprende tanti tipi di uva accomunati dal metodo di conservazione, cioè l’appassimento al sole o in forni speciali. La più comune è l’uva sultanina, con chicchi piccoli e dolci, di colore dorato, senza semi, che deriva il nome dalla parola sultano (capo spirituale e politico… Continua a leggere Cookies con fiocchi di avena e uva passa

I Piemontesi, ovvero i biscotti alle nocciole per definizione

Cosa deve fare una a casa in malattia, oltre a dormire, leggere e guardare la tv distesa sul divano? Dei biscotti, ovviamente. Ieri sera mi ha chiamato un’amica piemontese che non vedevo né sentivo da tempo. Aveva letto su Facebook che sono stata operata e voleva sapere come sto. Come sto? Mumble, mumble… Benino, ma… Continua a leggere I Piemontesi, ovvero i biscotti alle nocciole per definizione

Le fave dei morti, ovvero non importa che siate vivi o morti ma che abbiate denti buoni

Mia nonna – Zappi Idima, detta Norina – era figlia della ferrarese Clementa e del ravennate Anacleto e fu moglie del bolognesissimo Tiziano. La sua cucina fu fusion per forza di cose e ben prima che inventassero questo termine. Tra le sue ricette ho trovato quella delle fave dei morti (romagnole) e questa precisazione geografica mi ha fatto riflettere… Continua a leggere Le fave dei morti, ovvero non importa che siate vivi o morti ma che abbiate denti buoni